Cime (di rapa) Tempestose

di PATRIZIA BIRTOLO
2021, pp. ***
Collana: Green
Genere: Narrativa

Patrizia Birtolo, classe ’68, laureata in lingue, insegna nella scuola primaria. Sposata, ha due figli.

Oltre alla scrittura le appassionano la fotografia e l’Oriente. Pratica yoga da alcuni anni. Nel 2006 il suo primo racconto. Dal 2006 al 2011 è risultata finalista a Premio Oltrecosmo, D come Donna, Premio Nero di Puglia, Orme Gialle e pubblica contributi in svariate antologie collettive per CIESSE, Delos Books, Il Foglio, Onirica, Montag.

Nel 2019 torna alla scrittura ottenendo un buon riscontro e piazzamenti significativi in numerosi concorsi nazionali. Nel dicembre 2020 la vittoria nella sezione narrativa del concorso Aldo de Bernart le offre l’opportunità di pubblicare con CIESSE Edizioni ‘Cime (di rapa) Tempestose’, il suo primo romanzo.

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non è disponibile.

COD: N/A Categoria: Tag: ,

Descrizione

Che succede a un’improbabile storia d’amore sbocciata in un aeroporto venezuelano tra una diversamente milanese e un romano? Resisterà l’eterna Legge degli-Opposti-che-si-Attraggono all’incontro scontro tra Cime, oriunda pugliese appassionata di letteratura, e Giovanni, il cui obbiettivo primario nella vita è la Serata Uomini alla pizzeria Strafogo?

Troppo agrodolce per essere un’autentica ‘romantic comedy’ e troppo rosa per essere un puro romanzo umoristico, la storia di Cime e Giovanni corteggia essa stessa gli stereotipi delle relazioni di coppia e li ingarbuglia con simpatica scorrettezza.

Tra equivoci grotteschi, tradimenti veri e presunti, riconciliazioni fortuite e separazioni forzose, quel che si celebra è un inno all’Amore che sa superare anche la più inconciliabile differenza. Se siete fra quelli che della torta amano soprattutto sgraffignare le ciliegine di nascosto, Cime e Giovanni sono i protagonisti che fanno per Voi.


Autrice prima classificata PREMIO DE BERNARD 2020

Associazione Diciottesimo meridiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cime (di rapa) Tempestose”