Franco Tucci e il vecchio borgo delle Sieci di Sotto

di FRANCO TUCCI (a cura di ORLANDO MATERASSI e SILVIA PASCALE)
2023, pp. **
Collana: Le nostre Guerre
Genere: Testimonianza

Franco Tucci Sieci – Pontassieve (FI), 5 ottobre 1931 – 18 settembre 2005.

Autodidatta. La guerra non gli permette di andare a scuola, inizia a lavorare come ragazzo di bottega nell’allora Cooperativa di Consumo delle Sieci, un rapporto che non lo abbandonerà mai avvicinandolo al mondo delle Cooperative e divenendo molti anni dopo Presidente della stessa Coop di Sieci. L’esperienza e la crescita in fabbrica nel settore metalmeccanico durata quaranta anni, lo vede attivo nel sindacato, in piazza per le grandi battaglie operaie, dall’autunno caldo della fine degli anni Sessanta, fino agli anni Ottanta. La passione per la politica lo accompagnerà fin dalla giovane età e per tutta la vita. Nei primi anni Cinquanta si iscrive al Partito Comunista: una militanza attiva a volte difficile, faticosa, ma vissuta con l’idea appassionante e coinvolgente di un progetto politico. Un impegno riconosciuto con la sua elezione, rinnovata per molti anni a Segretario della Sezione Sergio Chiari di Sieci. Da sempre laico, convinto del progresso scientifico e delle sue modalità di applicazione per una conoscenza della realtà.​ Grande amante del ciclismo, il suo idolo era Fausto Coppi e di Giacomo Puccini, ma la sua opera preferita era Andrea Chenier. ​

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non è disponibile.

COD: N/A Categoria: Tag: ,

Descrizione

Il volume prende forma dai ricordi di Franco Tucci, un uomo fortemente legato al suo borgo, alle sue radici. Ricordi che si snodano sull’onda della Memoria, in cui seguendo il filo dei pensieri cerca di creare un’antropologia del territorio, un libro che mescola storia e poesia, senza il rischio retorico della nostalgia del “come era bello qui, come si viveva bene”, concentrandosi piuttosto sulla trasformazione del Paese, in un continuo dialogo fra terra e fiume.

Il vecchio Borgo delle Sieci di Sotto” è una raccolta di storie, frammenti di vite e di storie personali degli abitanti di un borgo toscano nel comune di Pontassieve: immagini in bianco e nero che corrono nella nostra mente leggendo queste pagine. Un intrigante racconto della vita delle generazioni che ci hanno preceduto, ambientato in un lenzuolo di terra alle porte di Firenze.

È la testimonianza anche dell’evoluzione della famiglia, del lavoro, dei rapporti sociali. Un percorso che racconta la trasformazione della società locale, passaggi obbligati verso la modernizzazione.

Si tratta di un’opera curata da Orlando Materassi e Silvia Pascale e che dà spazio, attraverso molte angolazioni diverse, alla vita corale di un piccolo paese raccontando le aspettative, i sogni, le paure e le speranze di varie figure paesane.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Franco Tucci e il vecchio borgo delle Sieci di Sotto”